Re Artù e il ciclo bretone al cinema

Re Artù e il ciclo bretone al cinema

Breve excursus nella settima arte a tema Camelot e dintorni

Sul ciclo arturiano, o ciclo bretone, sono stati versati fiumi d’inchiostro e girati chilometri di pellicola.
Abbiamo pubblicato una scheda più esaustiva che raccoglie svariati spunti di lettura e non solo riguardo alla storia di Re Artu e Merlino, che vi invitiamo a leggere qui: Guida ai libri fantasy su Re Artù e Mago Merlino.

Anche di film e serie TV dedicate ad Artu’ e Merlino, ne esistono a iosa e molti meriterebbero menzione.
Ci limitiamo a citarne alcuni, sufficientemente diversi come tipologia e tono da poterli considerare in qualche modo non sovrapposti. Magari torneremo sull'argomento, se ce lo chiederete.

Excalibur

di John Boorman

Excalibur è il film del 1981, diretto da John Boorman, che rappresenta tutt’oggi IL film su re Artù da vedere.

Due ore e venti minuti di una storia raccontata con toni e ritmi aulici e solenni, non quello che oggi si definisce un action movie ma un affresco meraviglioso e magico che e’ semplicemente imprescindibile per un amante del cinema o del fantasy.

Il Primo Cavaliere

di Jerry Zucker

Il Primo Cavaliere è un film del 1986 che vede Sean Connery nei panni di Artù e Richard Gere in quelli di Lancillotto.

Nonostante l’ambientazione e i personaggi, il film non è propriamente la storia di re Artù come ce l’aspetteremmo ma piuttosto un film d’azione che del ciclo bretone prende in prestito personaggi e trame per mettere in scena una storia tipica del cinema di genere degli anni ottanta, incentrato su amore, avventura e contrapposizione tra eroe e villain.

Buon successo commerciale, adatto per una serata tra amici, un po’ datato.

King Arthur

di Guy Ritchie

King Arthur - Il potere della spada è un film del 2017 diretto da Guy Ritchie ed è, al momento di scrivere questo articolo, il più recente lungometraggio ispirato al ciclo bretone.

Premiato da uno scarso successo di pubblico, va detto che il film non è sostanzialmente peggiore di una quantità di altre produzioni vecchie e nuove ed ha se non altro il pregio di raccontare la vicenda del ciclo arturiano in un modo moderno.

La Spada nella Roccia

di Wolfgang Reitherman

La Spada nella Roccia è uno storico film di animazione della Disney datato 1963.

Siamo ben lontani dai film di animazione odierni, qui si parla di fondali e animazioni disegnate a mano, di un classico la cui produzione è stata curata direttamente da Walt Disney in persona.
Strano immaginare che non sia capitato di vederlo, ma se fosse questo il caso...

Monty Python e il Sacro Graal

di Terry Gilliam e Terry Jones

Monty Python e il Sacro Graal è una commedia del 1975 scritta, diretta e interpretata dal geniale gruppo di comici inglesi noti collettivamente, appunto, come Monty Python.

Il film narra la storia di Artù che riceve da Dio in persona il compito di recuperare il Santo Graal. Ispirata alla mitologia bretone, il film è una miniera di gag, personaggi e situazioni esilaranti.

Per chi può, è consigliata (doverosa, quasi) la visione della versione originale inglese in quanto la versione doppiata in italiano, per quanto ottima e divertentissima, tradisce in parte lo spirito originale dell’opera e non risulta altrettanto esilarante.

You might also like

Le Nebbie di Avalon di Marion Zimmler Bradley

Sul ciclo arturiano, o ciclo bretone, sono stati versati fiumi d’inchiostro e girati chilometri di pellicola. Abbiamo pubblicato una scheda più esaustiva che raccoglie svariati spunti di lettura e non

Dal Libro allo Schermo

I libri italiani da cui sono state tratte serie TV di successo

6 libri di George R.R. Martin che non sono Il Trono di Spade

George R.R. Martin tra Fantasy, Fantascienza e Horror

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply